Cosa ci dobbiamo aspettare dai Test Match contro il Giappone? 0 1807

Meteo avverso, acciacchi per la vecchiaia, quel vecchio ginocchio che torna a far male proprio oggi, cena pesante della sera prima, e, perché no, anche la dea bendata, ogni tanto intervengono sull’esito di una partita. Ma noi, a discapito di tutto ciò, abbiamo chiesto al popolo ovale del nostro gruppo “Piloni e altre creature leggendarie” cosa ne pensasse riguardo al risultato dei futuri due Test Match che l’Italia disputerà nei prossimi weekend contro i giapponesi.

Se voleste seguire la diretta in streaming della prima partita il 9 giugno alle 7:45 italiane collegatevi a AO SPORT o su IT.EUROSPORT.COM

Il sondaggio verteva su quante partite la nostra squadra avrebbe vinto o perso o pareggiato. I risultati, nonostante tutte le critiche che vengono sollevate di volta in volta dopo ogni partita contro la nostra Nazionale, hanno visto la vincita di “2 vittorie” con ben 172 voti. Mentre i bipolari o gli indecisi si guadagnano il secondo posto con 115 voti per “una vittoria e una sconfitta” e invece le “2 sconfitte” le dobbiamo imputare quei 14 votanti che la vedono fin troppo nera per i nostri gusti.

PERCHÉ POTREBBERO ESSERE “2 VITTORIE

La nostra Italia si è già aggiudicata con ben 8 mete a 3 la partita amichevole dello scorso weekend contro Yahama Jubilo che ha dato il via a questo tour in Giappone. Abbiamo più giocatori giovani e prestanti rispetto agli anni passati e che, grazie a quel rinnovamento che sta cercando di portare O ‘Shea in questo Paese, sono i più ricettivi e veloci nell’apprendere un nuovo metodo di gioco che potrebbe aiutare il rugby italiano. Poi signori, sono tornati nomi come Luca Morisi e Michele Campagnaro che siamo sicuri porteranno quella ventata d’energia in più che serve agli azzurri. Nonostante la stanchezza dalle stagioni europee appena concluse, 2 vittorie significherebbero sia una sprizzata d’orgoglio per tutti, tifosi e giocatori che siano, sia una solida conferma per poter affrontare poi a giugno la Georgia (nostra acerrima nemica secondo i complottisti de “l’Italia fuori dal 6 Nazioni”) che, guarda caso, è stata battuta dai giapponesi durante i passati test di novembre.

PERCHÉ POTREBBERO ESSERE “UNA VITTORIA E UNA SCONFITTA

Dire che sarebbe vitale è troppo, ma è quasi indispensabile vincere almeno una di queste due partite perché risolleverebbe sia il punteggio che gli animi e la farebbe in barba a chi, dopo ogni partita, ha da ridire qualcosa sulla nostra Nazionale nonostante una palla da rugby l’abbia vista sempre e solo in TV.

Le nostre due franchigie che compongono per la maggior parte della squadra azzurra non hanno sfigurato nel nuovo campionato PRO14. Campionato che vede due ex-squadre del Super Rugby, lega nella quale giocano anche i Sunwolves, l’unica squadra giapponese del torneo. Queste due squadre del campionato massimo internazionale nella scorsa stagione 2016/2017 hanno battuto entrambe i nipponici ma quest’anno non se la sono vista molto meglio contro Benetton e Zebre. Anzi, solamente i Cheetahs hanno collezionato 2 vittorie sugli italiani bianco neri. Quindi, dati alla mano: potrebbero essere un 50 e 50 questi due match, no?

E poi diciamocelo, abbiamo poco meno di 4 punti di differenza con questa Nazionale e speriamo di vedere due belle partite in cui tutti danno tutto, indistintamente. Due partite in cui i giocatori si spingono fino al limite per guadagnare quel punticino in più per ben figurare l’anno prossimo alla presentazione della World Cup 2019 ospitata, per giunta, in terra nipponica.

PERCHÉ POTREBBERO ESSERE “2 SCONFITTE

Perché, anche se il rugby giapponese non è rinomato come quello a livello europeo, lo stato nipponico è 11° nel ranking mondiale, a 3 posti di distanza dal nostro 14° scalino del podio.

La nazionale del Giappone le sue “ri-vincite” se le è prese: durante i Test Match della scorsa estate e durante il mese di novembre ha, sì perso con quasi tutte le squadre che ha incontrato, ma a volte ha subito la sconfitta per veramente pochissimi punti. Contro la Scozia a giugno ha sempre avuto 6-7 punti di scarto mentre con il Galles solamente 3 punti. Invece sono state battute Georgia e Tonga (partita che noi italiani ci siamo visti sfumare davanti agli occhi per 2 soli punti a Padova nel 2016) con un bel distacco e a parimerito con la Francia (LA FRANCIA). Stessa squadra dei Bleus contro cui noi abbiamo perso in questo 6 Nazioni per ben 17 punti.

 

Aspettando le dirette vi ricordiamo che potete trovare gli highlights della scorsa partita qui, così, come per ricordarci che a rugby ci sappiamo giocare.

di Chiara Bustreo

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *