5 vie di fuga dagli allenamenti natalizi 0 730

I campionati volgono quasi tutti alla tanto attesa pausa natalizia. Nonostante lo stop dei tornei gli allenamenti continuano ed in queste due settimane gli allenatori si dilettano con sedute di touch rugby che improvvisamente diventano estenuati sedute di fitness.

Qualora tu non abbia voglia di allenarti e preferisca una serata a suo di leccornie e alcolici ti suggeriamo 5 probabili vie di fuga:

  1. La febbre improvvisa: la regina delle scuse, a tratti scontata e prevedibile, ma resta sempre valida e inattaccabile. Si consiglia l’ utilizzo di questo metodo almeno un’ora prima dell’allenamento in modo tale da essere preparati in caso di visita a sorpresa da parte di allenatore e preparatore atletico.
  2. Parenti in visita: casualmente, giusto 5 minuti prima dell’allenamento, vi piomba in casa lo zio Franco dal Brasile. Impossibile rinunciare ad una cena tra “parenti”. Questo pretesto è utile in vista di possibili fotografie sui social, così potreste spacciare un vostro compagno di squadra per un eventuale “lontano” cugino.
  3. Il loop temporale:  tra un panettone e un pandoro, tra un amaro, un calice di vino e una birra il tempo vola, può succedere che sfuggano gli orari e i giorni degli allenamenti.  Dite al vostro allenatore che vivete in un loop temporale e siete costretti a rivivere ogni giorno, un giorno di festa sfrenata.
  4. Uno dei magi:  la stella cometa guida il vostro cammino di festa in festa, voi siete costretti a seguirla senza sosta fino al 6 gennaio. Piccolo inconveniente potrebbe risultare la reperibilità di un cammello o di un dromedario, si potrebbe eventualmente sostituire con un cavallo.
  5. Lo hanno detto i delinquenti:  scusa becera e priva di credibilità. Noi non abbiamo mai proposto esplicitamente di SALTARE gli allenamenti in questo articolo. Non vorremmo mai che accadesse questo. Decliniamo quindi ogni responsabilità qualora usiate questa scusa in vostro favore.

Di Giacomo Civino

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *