Bennett e Givvons, i primi due giocatori neri della storia del Galles 0 371

Ottobre è diventato ufficialmente Black History Month in terra britannicca. Dando uno più approfondito, abbiamo rintracciato due giocatori che hanno fatto la storia della rugby League gallese. George Bennett e Alex Givvons potrebbero non essere nomi familiari ai più, ma nella storia sportiva del Galles sono figure molto significative.

George Bennett

George Bennett è nato a Newport l’8 luglio 1913 e ha iniziato la sua carriera nella rugby union. Inizialmente militante nelle giovanili del Risca, si trasferì in Inghilterra per giocare con la squadra di rugby del Weston-Super-Mare. Secondo quanto riferito, la sua carriera venne bruscamente frenata a causa di alcuni atti di razzismo. All’età di 17 anni, divenne un giocatore professionista nel ruolo di apertura per i Wigan Warriors. In quella stagione sportiva segnò 101 mete in 232 presenze, ritagliandosi, inoltre, un ruolo da protagonista nella vittoria della finale del campionato 1933-34 contro Salford. Ha raggiunto altre 151 presenze con il club dei  Bradford Bulls, battendo anche la sua ex squadra nella Challenge Cup del 1934. Nel 1935, ha fatto la storia diventando il primo giocatore nero a disputare dei match per una squadra britannica. Nella sua carriera internazionale, ha giocato tre volte per il Galles, segnando due mete. Morì il 31 agosto 1970, all’età di 57 anni.

Alex Givvons

Alex Givvons è un nome ben noto a Oldham, nonostante le sue radici siano piantate a Newport. Givvons è nato a Newport il 1 ° dicembre 1913 e ha frequentato la Holy Cross Roman Catholic School della città. All’età di nove anni, iniziò a giocare a rugby per la propria scuola e divenne il XV capitano della Monmouthshire Schools. All’età di 17 anni è entrato a far parte del Pill Harriers RFC che venne successivamente denominato Crosskeys RFC. Nel 1913, firmò per l’Oldham RLFC come  mediano di mischia, collezionando 241 presenze per il club. Continuò a giocare per gli Huddersfield Giants per poi tornare a Oldham come membro dello staff di allenatori e dei trequarti. Nel 1936, Givvons divenne il secondo giocatore nero a giocare a rugby league per il Galles, con vittorie in tutte e sei le sue apparizioni tra il 1936 e il 1939. Ha fatto parte della squadra della Gran Bretagna per due tournée in Francia, ma non ha mai vinto un test per la Gran Bretagna. Nel gennaio 1995, 62 anni dopo il suo arrivo a Oldham, Givvons ha partecipato all’inaugurazione della Oldham RL Hall of Fame. È anche immortalato nella storia di Oldham con un distretto della città, Givvons Fold, che prende il suo nome. Il signor Givvons è morto a Oldham il 14 giugno 2002, all’età di 88 anni.

Questi due precursori hanno letteralmente sfondato le porte in un mondo che inizialmente e per tanti anni è stato pieno di pregiudizi. Dimostrando ancora una volta che nel rugby in qualsiasi epoca c’è sempre stato posto per tutti.

 

 

di Giacomo Civino

 

 

 

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *