Highlights: Il primo turno di Superugby AU 0 332

Parte anche il Super rugby AU: ai blocchi di partenza Reds, Waratahs, Brumbies,  Rebels  e i riesumati Western Force. 

In questo torneo come nel Superugby Aotearoa ci sono delle nuove regole:

Cartellino rosso: le squadre che rimangono in inferiorità possono tornare a giocare in 15 dopo venti minuti. Il giocatore subisce il cartellino viene sostituito

Super Time: se al termine della partita le squadre sono in parità, si giocano due mini tempi da 5 minuti, la prima squadra che segna, vince.

Tenuto alto: se un giocatore viene tenuto alto o commette in-avanti in area di meta, la squadra in difesa  un drop di rinvio dall’ area di meta. Il calcio deve raggiungere la linea dei 5 metri per essere valido, con la difesa che non può avanzare oltre quella stessa linea prima del calcio.

Calcio in area di meta: Lo stesso accade in conseguenza di un calcio effettuato dalla squadra in attacco che entri in area di meta. Se viene annullato, si riparte con un drop dalla linea di meta, come nella fattispecie precedente.

Mark: la squadra in attacco esegue un calcio dall’interno dei 22 metri avversari, la squadra in difesa non può chiamare il mark, a meno che chi riceve il pallone non si trovi in area di meta. In quest’ultimo caso il gioco riprende con un drop di rinvio dai 22 metri.

E la tanto amata  50/22

Il primo match ha visto scontrarsi Reds contro Waratahs. Un match molto equilibrato che ha visto l’alternarsi al comando entrambe le squadre, salvo poi nel finale veder trionfare la squadra guidata da Brad Thorn.

Il secondo match del Week-end Au ha visto scontrarsi Brumbies contro Rebels

I Brumbies hanno dominato dal punto di vista fisico, mostrando anche un gioco molto più fluido rispetto agli avversari che ad eccezione della mischia non sono riusciti ad esprimere tutto il loro potenziale.

 

di Giacomo Civino

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *