Rugby 20 sbarca alla Gamescom! 0 877

Durante la Gamescom di Colonia che si è tenuta tra il 20 e 24 agosto è stata rilasciata  l’ interfaccia del menù di Rugby 20.

il gioco presentato in fase beta (quindi ancora in fase di sviluppo) verrà lanciato sul mercato sempre in questa fase il 12 settembre in occasione del mondiale e sarà disponibile per Xbox One, Pc e Ps4.

Il suo rilascio ufficiale slitta ulteriormente di alcuni mesi, ponendo la scadenza limite Dicembre 2019.

Rugby 20 offre come tutti i classici giochi di E-sport le seguenti modalità:

 Quick match, la quale permette di giocare immediatamente una partita PvC o PvP.

On-line per scontrarsi contro amici vicini e lontani.

Lega dove il giocatore verosimilmente potrà selezionare un campionato nel quale cimentarsi con la sua squadra preferita.

Solo, dove creerà il suol personaggio e lo dovrà guidare attraverso il suo percorso da giocatore.

La modalità My team dove il giocatore, molto probabilmente, darà vita alla sua squadra da iscrivere in un campionato e infine le modalità Manager Card Menagment, sezione nella quale verosimilmente si potranno acquistare dei pacchetti dove trovare dei giocatori da aggiungere alla propria squadra.

Gli sviluppatori hanno imparato bene dopo il loro primo tentativo sul Rugby 18. In questo sport, i fan sono rimasti delusi dalla mancanza di profondità tattica. In Rugby 20 si portà effettuare anche la pre-tattica selezionando gli schemi che verranno utilizzati durante il match.

Un’altra cosa carina: le licenze di 5 delle 6 principali nazioni europee saranno nel gioco con la fedele modellazione di una quarantina di grandi nomi del rugby. L’eccezione viene dall’Inghilterra, già sotto contratto altrove. Per la Francia, ci si può  divertirti con i team Top 14 e Pro D2. Sfortunatamente, gli stadi saranno creazioni originali e non saranno presenti i grandi stadi.

Basti dire che ci vorranno alcune ore per i neofiti come me per imparare le sottigliezze di un gameplay ricco nelle diverse fasi. Eko è l’unico studio ad aver lanciato un equivalente di giochi sportivi per la palla ovale e questo coraggio deve essere accolto con entusiasmo da parte dei fan.

Per quanto riguarda la grafica, non nascondo che sia deludente, per ora. Presenta ancora molti bug (palla che va troppo oltre in un passaggio, sensibilità estremamente alta). I feedback sono già stati comunicati  agli sviluppatori, che ne terranno conto.

di Giacomo Civino

 

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *