Leonardo Sarto, verso il Giappone via Leicester 0 1434

L’inferno patito dal tre quarti italiano a causa di un brutto infortunio alla spalla è finito. Sarto è stato ingaggiato dal prestigioso club delle Midlands e giocherà in Premiership. Ora l’obiettivo è quello di conquistare un posto in nazionale per il prossimo mondiale.

È praticamente passato un anno da quel maledetto 20 gennaio, quando Leonardo Sarto si è infortunato durante un match di Champions Cup. Il giocatore azzurro giocava per i Glasgow Warriors impegnati in casa contro gli Exeter Chiefs e un problema alla spalla lo costrinse ad uscire. Si temeva una lussazione, ma in realtà il problema si rivelò più grave, tanto da costringere Sarto ad operarsi. Da quel momento, considerato anche il contratto in scadenza con la società scozzese, il tre quarti ala azzurro è uscito da qualsiasi radar ovale, compreso quello della nazionale allenata da Conor O’Shea.

Ma il calvario per Sarto era appena iniziato. Infatti, il suo recupero si era allungato. Addirittura il giocatore fu costretto a sottoporsi ad un ulteriore intervento chirurgico alla spalla nella scorsa primavera. Il recupero e il ritorno in campo era stimato con un tempo di 5 mesi, insomma una vera e propria odissea. Poi l’inizio della riabilitazione, effettuata – come riportato da On Rugby – insieme al fisioterapista Matteo Cavalca esperto proprio in traumi alla spalla. Infine, l’epilogo felice: dopo un periodo di prova trascorso a Bristol, è arrivata la chiamata dei Leicester Tigers: e così Sarto è diventato ufficialmente l’ottavo giocatore italiano ad indossare la maglia delle Tigri d’Inghilterra.

Un fine anno con il botto per il tre quarti ala che adesso ha un solo obiettivo: tornare al top per conquistare un maglia azzurra in vista del prossimo mondiale che si disputerà in Giappone. Un ulteriore step per Sarto è quello di conquistare la fiducia, prima del suo tecnico Geordan Murphy (superando la concorrenza di campioni come l’inglese Jonny May) e poi quella di O’Shea. “Ha esperienza, è affamato, è veloce ed è in forma. È un finisher di livello mondiale. Sta tornando da un infortunio, ha bisogno di minuti di gioco e ha voglia di giocare, il che lo renderà solo più affamato e più motivato nel mostrare le sue qualità sul campo e fuori“, queste le parole proprio di Murphy, riportate da Rugby Meet.

Ovviamente l’entusiasmo di Sarto per questa nuova avventura è alle stelle. Tuttavia, è necessario bruciare i tempi (con molta attenzione e prudenza) affinché l’atleta possa tornare al top della sua condizione. Il massimo della forma fisica e mentale sarà fondamentale per Sarto, voglioso di stupire in Inghilterra e soprattutto di riprendersi la maglia azzurra. Sarto è arrivato a questo traguardo (che in realtà rappresenta un nuovo inizio) a 26 anni. Nato a Zevio, piccolo paesino in provincia di Verona, il tre quarti ala è cresciuto rugbisticamente nel Petrarca. Poi l’esperienza in accademia federale, prima dell’aggregazione alle Zebre. Poi, nel 2013, è arrivato l’esordio in nazionale durante un tour in Sudafrica. All’epoca in panchina c’era Jacques BrunelSarto  giocò nell’ultima partita della serie, contro la Scozia, alla quale marcò una meta al primo minuto di gioco.

Un passato recente che fan ben sperare per il futuro.

L’ANNUNCIO DEI LEICESTER TIGERS SU INSTAGRAM –

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Welcome to the #TigersFamily, Leonardo Sarto!

Un post condiviso da Leicester Tigers 🐯 (@leicestertigers) in data:

 

Di Andrea Aversa

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *